Comunicazione social per il sindacato: quali obiettivi?

La collaborazione nata nel 2021 con Filca Cisl Lazio ci ha dato modo di guardare con una particolare attenzione alla comunicazione delle organizzazioni sindacali. Condividiamo qui un quadro sintetico del contesto, così come si è formato davanti ai nostri occhi parlando con le persone, leggendo, navigando in rete. Comunicazione social per il sindacato? Ci vogliono obiettivi realistici.

 

Sindacato e lavoratori: una relazione da ricostruire. Anche attraverso i media digitali

Certamente ci sono da fare dei distinguo: non tutte le organizzazioni sindacali sono sullo stesso piano, e non tutti i territori funzionano nello stesso modo. Il settore dell’edilizia e delle costruzioni, che è quello che riguarda Filca Cisl, ha un tasso di sindacalizzazione di oltre il 60%, molto superiore a una media complessiva nazionale che dovrebbe attestarsi tra il 30 e il 40% (non c’è grande chiarezza sulle percentuali di sindacalizzazione). Eppure, per capirci qualcosa è necessario partire dalla la profonda crisi di credibilità che da tempo affligge le organizzazioni di rappresentanza, in Italia e non solo.

 


La ricerca IPSOS di maggio 2021 dice che solo 18 italiani su 100 hanno fiducia nel sindacato (dati novembre 2020). E questo è un dato da considerare, volendo fare una buona comunicazione social per il sindacato.

Comunicazione social per il sindacato


Un altro indicatore utile può essere il numero di ricerche su Google. Dal 2004 al 2016 le ricerche del termine “sindacato” scendono. Poi si stabilizzano, e non sembrano risalire.

https://trends.google.com/trends/explore?date=all&geo=IT&q=sindacato  (data: 28/02/2022)

Complessivamente, sembra che i lavoratori si riconoscano sempre meno in un’identità collettiva, portatrice di istanze comuni. Per questo, condividere la tradizione e i valori da cui il sindacato prende origine è difficile. E lo è particolarmente sui social media, canali affollati dove l’attenzione degli interlocutori è poca, frammentaria e superficiale.

.

Comunicazione social per il sindacato: quali obiettivi?

Nell'impostare la comunicazione social per il sindacato ci vogliono obiettivi realistici. Non si può chiedere alla comunicazione sui social media di invertire in tempi brevi tendenze ventennali, ma si può lavorare per ricostruire una relazione con i lavoratori e promuovere nell’organizzazione sindacale il cambio culturale necessario a sostenerla. E cercare di ottenere il massimo, usando le leve e le risorse a disposizione.

Connettere le persone, formare e informare, valorizzare i servizi  sono obiettivi realistici. Non è un elenco completo, ma è la base da cui siamo partiti.

 

Connettere le persone tra territorio e rete

Operatori e delegati del sindacato hanno relazioni dirette e quotidiane con le persone. Questo è un patrimonio prezioso, da valorizzare e amplificare. Connettere la presenza sul territorio (e cioè il lavoro quotidiano delle persone del sindacato) e la presenza sui canali digitali (sito e social media) è fondamentale. Un modo semplice per farlo è presentare sui social media le facce di funzionari e delegati permette di dare risalto al supporto che quotidianamente offrono alle persone e le competenze che mettono a loro disposizione.

 

Formare e informare

Farsi carico anche sui social di un ruolo formativo e informativo è essenziale. Serve a sostenere la reputazione del sindacato e creare con i lavoratori relazioni stabili, che vadano oltre le necessità contingenti. Girare volantini e volantoni, rilanciare interviste e articoli non basta. Non si tratta infatti di chiedere adesioni ideologiche, quanto di dare strumenti alle persone e aiutarli a costruirsi una propria opinione su temi spesso complicati. Per questo, i contenuti vanno curati adottando una scrittura di servizio chiara, semplice e concreta, lontana dalle parole tipiche dei vecchi comizi. E vanno resi riconoscibili, attraverso format di comunicazione ben costruiti.

 

Valorizzare i servizi sui social attraverso buoni contenuti

I servizi offerti dai diversi enti (CAF, Patronati, …) sono numerosi e diversificati ed è importante farli conoscere uno per uno, per spiegare il contributo che possono dare alle persone. Ma per uscire dal rumore e dalla frammentazione è necessario anche presentare i servizi come componenti diversi di un insieme unico, emanazione concreta dell’azione di tutela, rappresentanza e supporto che il sindacato offre alle persone. Questo è un obiettivo realistico che richiede un lavoro di cura dei contenuti e l’adozione di format riconoscibili, che sottolineino la matrice unica dei diversi servizi. Nello stesso modo è necessario testimoniare in concreto la disponibilità e la vocazione a farsi carico dei bisogni delle persone (i lavoratori, ma non solo) in un’ottica di continuità (dalla formazione pre-lavoro alla pensione).

fonti

bisc_logo-rgb-07

Marketing umanistico, comunicazione responsabile.

Per il laboratorio di scrittura vai a writinglab.biscioneassociati.it

Per le mappe di comunicazione pitchmap.biscioneassociati.it

Contatti

Email: info@biscioneassociati.it
Tel. (+39) 02 5831 5250
Fax (+39) 02 3792 3833‬

© 2022 Biscione Associati - P. IVA 12432570153 - Note Legali - Privacy e Cookie - Web by Cooldesign